Siamo sempre a vostra disposizione: contattateci per ogni necessità.
Viale Rodolfi, 24 - 36100 Vicenza (VI)

Annuncio funebre

Da oltre 60 anni un punto di riferimento

Cristianamente è mancato all' affetto dei suoi cari

FRANCESCO PRETTO

di 78 anni
Con profondo dolore lo annunciano
la moglie LUCIA,
i figli MARCO con RAQUEL,
LUCA con MONICA e MATTEO con SUSY,
gli adorati nipoti ANDREA, LEONARDO,
ALBA, NICOLA, ALESSANDRO e LUIS, 
i fratelli, le sorelle, i cognati ed i parenti tutti.

I funerali saranno celebrati
sabato 22 dicembre alle ore 14.15
nella Chiesa Parrocchiale di S. Pio X°.

Il caro FRANCESCO riposerà nel Cimitero di Veggiano.

Si ringraziano anticipatamente quanti parteciperanno alla cerimonia.

I familiari rivolgono un sentito ringraziamento al medico di famiglia
Dottor Sergio Vendraminetto,
alla Dott.ssa Benedetta Paiusco,
all'Infermiere Diego Chilese e a tutto il Personale Infermieristico
dell' A.D.I. di Strada Marosticana.
Vicenza , 19 dicembre 2018
Impresa Funebre Variati 0444 928398

Lascia il tuo messaggio di cordoglio alla famiglia

Lascia gratuitamente un messaggio di cordoglio, sarà nostra cura consegnarlo ai congiunti di FRANCESCO PRETTO.
Tutti i pensieri verranno anche stampati e consegnati ai congiunti in ricordo.

Se non sai cosa scrivere, o non trovi le parole adatte, clicca solo sul pulsante invia e verrà inviato gratuitamente un avviso alla famiglia. Altrimenti clicca qui e troverai una lista di testi da cui prendere spunto.

Facoltativo: Un recapito per permettere alla famiglia di inviare un eventuale ringraziamento. (Questo dato non sarà reso pubblico, ma verrà comunicato solo alla famiglia)
(clicca qui per maggiori dettagli).
Alessandro Pretto
23 dicembre 2018
Caro Nonno, Ti ho voluto tanto bene in questi giorni, e pregavo per te. Ora ti prego da quaggiù affinché tu mi protegga e mi faccia essere un bravo ragazzo.
Leonardo Pretto
23 dicembre 2018
Caro Nonno, Tu ora stai facendo un cammino silenzioso, ma non sei solo. Noi tutti ti siamo vicini. Nei giorni scorsi ci hai detto di voler bene ai nostri genitori e di amare giorno per giorno la vita. Noi vogliamo essere come te, forti, coraggiosi e con il desiderio di fare ed imparare ogni giorno qualcosa di più. Ti vogliamo bene!!!
Luca Pretto
23 dicembre 2018
Desidero ringraziare, anche a nome di mia madre dei miei fratelli, tutti Voi presenti che siete intervenuti così numerosi a dare l'ultimo saluto al nostro caro Francesco. Ringrazio il Coro di cui faceva parte. Gli amici donatori, che con il loro gesto del dono hanno aiutato nostro padre nella sua battaglia contro la malattia. Anche lui era un volontario, della Croce Rossa, anche quando lavorava e finché ha potuto farlo. Era un grande lavoratore e una volta andato in pensione si è dedicato all'arte, alla lettura.. Lui era fatto così, non si fermava mai. Ringrazio Don Marco per le Sue parole. Non ci sono invece parole per descrivere la grande perseveranza di nostra madre, il suo amore e le sue cure costanti, notte e giorno. Ed ora voglio ringraziare Te, Papà. Ci hai insegnato con il tuo esempio l'impegno, il coraggio, la voglia di vivere. Se c'era qualche difficoltà, ci davi un consiglio, ci incoraggiavi, magari con una battuta ed il tuo umorismo. Vedevi sempre il lato positivo delle cose. Si avvicinano le feste, è mi viene in mente quando il giorno di Natale arrivava un uomo anziano, vestito di rosso, con la barba bianca, la slitta ed un sacco pieno di doni da regalare ai tuoi adorati nipotini., che rimanevano estasiati. Ma chissà perché in quel momento tu non c'eri mai? Chissà dov'eri?!? In questa stessa Chiesa il 1 Maggio sei giunto a festeggiare i 50 anni di matrimonio con la mamma; non lo dicevi, ma si vedeva che ne andavi fiero. Non ti preoccupare per Lei, Le staremo vicini. Per noi sei stato un marito, un padre, una guida, un amico. Hai avuto una vita piena. Ora è giunto il momento di salutarci, Ciao Papà
Luciana Pretto e Francesco Ruzza
22 dicembre 2018
Ciao fratello, fin da quando ero bambina ti ammiravo per le tue capacità di rinnovarti e di cogliere l'attimo che ti offriva la vita. Una volta mi hai regalato una latta di cremalba, cioccolata bianca e nera; In quel momento mi sono sentita immortale. Grazie Francesco
Chiamaci ora